GRAPHIC DESIGN

Per tutti i progetti in cui a dover trasparire non è solo la forma estetica ma anche la concettualità del lavoro, la figura del graphic designer è fondamentale sia che si parli di editoria o packaging, sia che il tema centrale sia la corporate identity o la pubblicità.

Una professione multidisciplinare, che è in grado di combinare in un unico prodotto finale tutti i vari elementi della comunicazione, tra segni, caratteri, colori e immagini, per un risultato finale sempre capibile, originale e anche contemporaneo.

Ogni lavoro che deve essere presentato, ha bisogno di venire pensato, progettato e realizzato seguendo alcune regole basilari ma importanti attorno a cui gira tutto il mondo del graphic design in generale, ma che se non vengono prese in considerazione nella maniera corretta rischiano di non dare vita a qualcosa di unico, giusto e, per quanto a volte insperabile, anche memorabile. Parliamo di tipografia, griglie, spazi, dimensioni, colori, e utilità. Sei elementi per regolare e realizzare progetti di graphic design davvero impeccabili.

GRAPHIC DESIGN: COME SI PROGETTA CORRETTAMENTE?

Facendo capo ai sei punti espressi qui sopra, quindi tenendo ben chiaro nella mente che:

La tipografia e lo studio dei caratteri dovrebbero essere una delle basi fondamentali per ogni designer perché sono tra i primi elementi ad essere considerati visivamente;

Le griglie non sono ostacoli ad un buon design, ma anzi aiutano a progettare, a calcolare gli ingombri e ad essere precisi;

Gli spazi bianchi non sono buchi nella nostra idea di progetto ma devono essere considerati al pari del resto, perché ne fanno parte e ne coinvolgono la forma e la progettualità;

Le dimensioni devi vari oggetti e dei segni di cui ci serviamo, devono indicare gerarchie visive precise ed orientare alla “lettura” del nostro lavoro;

I colori devono trasmettere quello che desideri al momento della creazione del tuo progetto, ma vanno scelti anche in base ai tipi di personas che intendi coinvolgere;

Oltre allo stile ed alle belle sensazioni, un progetto di graphic design deve essere utile e servire allo scopo per cui è stato creato.

Presa coscienza di queste semplici ma importantissime regole, e sempre senza tralasciare in ogni caso il buon gusto per le cose ben fatte:

Partiamo da una idea di base, condivisa con il cliente;
Sviluppiamo concetti satellite a cui poter fare riferimento;
Elaboriamo prime bozze del progetto e presentiamo una discussione sui perché delle nostre scelte;
Correggiamo e/o rifiniamo i dettagli disponendoli in modi e gerarchie adeguati;
Presentiamo il prodotto finale con tutto il corollario di storico lavori, implementazioni e valori finali;

Se tutto è stato fatto secondo questi step, allora possiamo dire che abbiamo presentato un progetto di graphic design che funziona.

In tutto questo, Skylark mette a disposizione uno staff con professionisti formati e sempre in continuo aggiornamento nel mondo del graphic design, perché nella creazione di progetti che non trasmettono solo sensazioni di bellezza ma vogliono significare qualcosa di serio, è importante saper fare bene il proprio lavoro da un punto di vista pratico, ma bisogna anche essere umili e sereni con noi stessi, mettendoci sempre in gioco ed aggiornando le nostre competenze, per avere un prodotto finale che dia un valore a ciò per cui deve essere utilizzato.